Structures
Opere in sotterraneo: gallerie naturali e artificiali, linee metropolitane, stazioni e strutture interrate. Strutture in cemento armato e opere di sostegno. Tracciati stradali.

Skip to main content

Home / Structures / Parma - Riqualificazione urbana - PRU Stazione FS "Ex Boschi"

Structures: progetti principali

Parma - Riqualificazione urbana - PRU Stazione FS "Ex Boschi"

Oggetto

PRU Stazione FS "Ex Boschi" Intervento di riqualificazione urbana area stazione

Livello progettuale

PE + AT

Data

2006 - In corso

Importo lavori

20 milioni (100 milioni complessivo)

Cliente

STAZIONE Scarl

Committente

Descrizione progetto

Progettazione costruttiva ed assistenza in corso d'opera.
Progetto esecutivo: opere di sostegno scavi in area urbana in condizioni geotecniche e idrogeologiche difficili (altezza 15m).
 Progetto esecutivo (coordinamento): edifici in c.a. e acciaio (due piani interrati e 6 piani fuori terra e distribuiti su una superficie di circa 17.000m2).
Assistenza tecnica nel corso dei lavori di esecuzione delle opere a Nord della stazione, di riqualificazione della piazza a Sud e della palazzina viaggiatori e di realizzazione del sottopasso stradale della linea ferroviaria e della stazione stessa, avente larghezza pari a circa 70m.

Immagini



Livello progettuale, legenda:

  • PF Studio di fattibilità
  • PP Progetto Preliminare
  • PD Progetto Definitivo
  • PE Progetto Esecutivo
  • PC Progetto Costruttivo
  • AT Assistenza Tecnica
  • DL Direzione Lavori
logo soil

Costa Concordia Parbuckling

Nel quadro dei lavori per la rimozione controllata del relitto della Costa Concordia, SOIL Srl si è occupata di tutti gli aspetti geologici e geotecnici connessi alla progettazione e all’assistenza in costruzione delle strutture di fondazione.
Il progetto di rimozione della Costa Concordia ha previsto dapprima il riposizionamento in asse verticale del relitto (fase di parbuckling) e successivamente il ripristino del galleggiamento mediante l’installazione di cassoni metallici sui fianchi della nave.

Per la fase di parbuckling, il progetto ha previsto, lato terra, la messa in opera di strutture di ancoraggio subacquee e, lato mare, la costruzione di tre piattaforme metalliche per il sostegno provvisorio in posizione verticale del relitto, in fondali rispettivamente di -5÷-10m e -40÷-50m s.l.m. (trivellazione di pali metallici D=2m).
Le attività svolte da SOIL Srl hanno riguardato:

 

Gruppo di lavoro

Responsabili di progetto:
Ing. Luigi Albert: direzione generale, progettazione geotecnica delle strutture di fondazione;
Geol. Fabio Staffini: coordinamento del gruppo di progettazione, progettazione geologica e modellazione geomeccanica.

Gruppo di progettazione:
Ing. Angelo Lambrughi: assistenza tecnica alle attività d’indagine geotecnica, modellazione geomeccanica dei blocchi di ancoraggio lato terra e assistenza tecnica in fase di costruzione e collaudo delle strutture di fondazione;
Ing. Pietro Coppola: modellazione geomeccanica dei pali di fondazione delle piattaforme metalliche lato mare;
Ing. Davide Spinelli: progettazione geotecnica delle strutture di fondazione;
Geol. Marta Senaldi: rilevamento geologico strutturale, progettazione geologica e geomeccanica.
Ing. Alessandro Bonasio: modellazione morfo-batimetrica, elaborazioni grafiche.

Consulenti:
Prof. Ing. Giancarlo Gioda: modellazione geomeccanica degli ammassi rocciosi fratturati attorno ai pali;
Prof. Geol. Giorgio Pasquaré: rilevamento geologico generale delle aree a terra;
Geol. Teodoro Aldo Battaglia: rilevamento geologico e assistenza per il posizionamento dei blocchi di ancoraggio;
Geol. Andrea Rossotti: assistenza subacquea per il posizionamento dei blocchi di ancoraggio.